Ottavio Olita


Giornalista Rai dal 1988 a 2013, in precedenza Capo dei Servizi Culturali nel quotidiano La Nuova Sardegna.

Aveva cominciato la carriera nell’agenzia giornalistica Ansa.

Ha insegnato – dal 1974 al 1980 - Lingua e Letteratura Francese nell’Istituto di lingue della Facoltà di Magistero di Cagliari.

Da cronista di nera e giudiziaria è poi passato alle pagine culturali della Nuova Sardegna, in Rai si è occupato anche di sport (“90’ Minuto” e “Stadio Sprint”), di ambiente (“Ambiente Italia”), di cultura ( “Tg l’una”), di esteri (inviato a Mosca nel 1991 per il Tg2). Ha concluso con la qualifica di Conduttore e Capo Servizio. Ha curato varie pubblicazioni periodiche come “Altair”, “Ideas”, “Spettacolo”,“Medicina & solidarietà”.

Prima di approdare alla narrativa ha dato alle stampe vari saggi e ricerche.

I più importanti: “Sardegna in fiamme. Prospettiva il deserto”, Stef; “Vite devastate. Il caso Manuella”, Edes; “San Sperate. All’origine del muralismo”, AM&D editore. L’oltraggio della sposa – edito da Città del sole – è il suo sesto romanzo. I precedenti sono stati La Borsa del colonnello e Il futuro sospeso editi dalla Cuec; Il faro degli inganni, 2011 e Codice libellula – La verità negata, 2013, entrambi Edes ; Anime rubate, 2015, Città del Sole, con il quale ha vinto il premio ‘Selezione libro dell’anno 2015’.

#festivaldellastoria #iglesias #iprotagonisti

Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.