IL FESTIVAL DELLA STORIA

La Prima Guerra Mondiale
IX Edizione - 2015

Il 19 e 20 luglio va in scena a Iglesias la nona edizione della manifestazione organizzata dai Figli d’Arte Medas. Due giorni di spettacoli, per ricordare il dramma del primo conflitto mondiale

La Prima guerra mondiale: è questo il tema del Festival della Storia 2015, la manifestazione organizzata dalla compagnia Figli d’Arte Medas, che si terrà  domenica  19  e  lunedì  20  luglio  in  piazza  Municipio  ad Iglesias.

Giunto alla nona edizione, il Festival ha l’obiettivo di fornire un originale contributo di conoscenza in occasione del centenario dallo scoppio del primo conflitto mondiale. Un apporto conoscitivo, ma anche fortemente idealizzato, contro ogni guerra e nel rispetto di ogni essere umano. L’evento è organizzato dalla compagnia guasilese, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Spettacolo del Comune di Iglesias e il Centro Internazionale del Fumetto. L’ingresso alla manifestazione è libero.

PROGRAMMA.

Si parte domenica 19 luglio alle ore 21 con lo spettacolo “Trincea”, adattamento teatrale dei Figli d’Arte Medas dello sceneggiato televisivo ideato da Giuseppe Dessì nei primi anni Sessanta, incentrato sulla conquista della Trincea dei Razzi da parte della Brigata Sassari durante la Prima guerra mondiale.
La rappresentazione, una performance multimediale di narrazione con musiche dal vivo e la proiezione di immagini a fumetti, vedrà in scena il narratore Gianluca Medas, supportato dalle musiche originali di Filippo Medas, figlio d’arte, e dalle illustrazioni di Gildo Atzori. L’evento, organizzato in collaborazione con il festival “NUES Fumetti e Cartoni nel Mediterraneo”, sarà preceduto, alle ore 20, da una presentazione tenuta da Gianluca Medas dal titolo “Conversazione sulle cause della guerra”.

La Grande Guerra” è invece il titolo dello spettacolo della seconda e ultima giornata del Festival: lunedì 20 luglio, sempre alle ore 21, la narrazione di Gianluca Medas e Noemi Medas, attrice e figlia d’arte, sarà accompagnata dalle musiche della Banda comunale “Giuseppe Verdi” di Sinnai, diretta da Lorenzo Pusceddu, e dalle voci della Corale scuola civica di musica Città di Sinnai, diretta da Daniele D’Elia.